Casa » Salute » Dislocazione traumatica dell’anca
Salute

Dislocazione traumatica dell’anca

Che cos’è?

In una normale articolazione dell’anca, la parte superiore arrotondata dell’anca (femore) si inserisce in una cavità a forma di coppa nella pelvi chiamata acetabolo. Questo tipo di articolazione è chiamato giunto sferico. Quando la parte superiore del femore si sposta dalla sua posizione normale nella presa, si dice che l’anca sia rivelata.

Un fianco può diventare dislocato in molti tipi di incidenti, comprese le cadute dall’alto e incidenti in moto o in auto. Quando questo infortunio si verifica in un incidente d’auto frontale, viene spesso soprannominato “dislocazione del cruscotto”, perché accade quando il ginocchio colpisce il cruscotto.

Una lussazione traumatica dell’anca è un’emergenza medica e deve essere trattata immediatamente, idealmente entro 6 ore. Questo perché l’infortunio impedisce al sangue di raggiungere la parte superiore del femore, privando l’osso del suo apporto vitale di ossigeno. A meno che l’anca lussata sia sostituita prontamente nella sua presa e sia ripristinata la normale circolazione all’interno dell’articolazione dell’anca, la parte superiore del femore può essere danneggiata in modo permanente. Questo danno permanente è chiamato necrosi avascolare.

Poiché le lussazioni traumatiche dell’anca si verificano spesso durante gli incidenti gravi ad alto impatto, fino al 50% dei pazienti ha anche un osso fratturato in alcune parti del corpo, in particolare nella parte superiore del femore.

Sintomi

In una vittima di un incidente, una lussazione traumatica dell’anca può causare i seguenti sintomi:

  • C’è un forte dolore all’anca, specialmente quando si sposta la gamba.

  • La gamba ferita è più corta della gamba non ferita.

  • La gamba ferita si trova in una posizione anormale. Nella maggior parte dei casi, la gamba è piegata all’anca, rivolta verso l’interno e tirata verso il centro del corpo.

Diagnosi

I medici di solito diagnosticano una lussazione traumatica dell’anca esaminando l’articolazione dell’anca. I raggi X saranno eseguiti per confermare la diagnosi, per vedere dove si trova la testa del femore e per verificare eventuali fratture nell’area dell’anca. In alcuni casi, una scansione di tomografia computerizzata (TC) o di risonanza magnetica (MRI) può essere utile per fornire ulteriori dettagli sulla natura della lesione e per aiutare a determinare il trattamento migliore.

Durata prevista

L’anca migliorerà dopo il trattamento iniziale e il dolore dovrebbe diminuire. È comune, tuttavia, che una persona richieda le stampelle per un breve periodo dopo il trattamento e che continui a zoppicare per settimane. La completa guarigione dell’anca e del tessuto circostante può richiedere due o tre mesi. Il medico può prescrivere un programma di rafforzamento per rafforzare i muscoli e i legamenti intorno all’anca e ridurre la possibilità che l’anca si distacchi nuovamente.

Una persona con dolore significativo dopo una lussazione dell’anca può aver sviluppato la complicanza necrosi avascolare da una lesione all’apporto di sangue dell’anca. La necrosi avascolare può richiedere un intervento chirurgico e può prolungare notevolmente il periodo di recupero.

Prevenzione

Indossare una cintura di sicurezza durante la guida o la guida in auto e utilizzare le attrezzature di sicurezza raccomandate durante il lavoro o durante la ricreazione.

Trattamento

Se si ha una lussazione traumatica dell’anca e non vi è evidenza di un femore fratturato ai raggi X, il medico probabilmente tratterà la dislocazione in pronto soccorso senza intervento chirurgico. Per fare ciò, il medico ti fornirà farmaci per alleviare il dolore e rilassare i muscoli dell’anca. Una volta che i muscoli dell’anca sono rilassati, il dottore rimetterà la testa del femore nella sua presa. I raggi X confermeranno che la sua posizione è corretta.

Se hai un femore fratturato oltre alla lussazione dell’anca, il medico correggerà entrambe le lesioni chirurgicamente.

Quando chiamare un professionista

Chiamare immediatamente il medico se non è possibile spostare l’articolazione dell’anca dopo una caduta o altre lesioni traumatiche o se l’anca interessata è dolorosa, gonfia, tenera o deformata.

Prognosi

Sebbene le prospettive dipendano da molti fattori, i tempi del trattamento sono particolarmente importanti. Ad esempio, uno studio ha mostrato che l’88% dei pazienti ha avuto risultati buoni o eccellenti se l’anca lussata è stata riportata alla sua posizione normale nella sua presa entro 6 ore dopo l’infortunio. Dopo 6 ore, il rischio di danni permanenti aumentava in modo significativo ed era più alto quando il trattamento veniva ritardato per 24 ore o più.

Circa il 20% delle persone che non sviluppano necrosi avascolare alla fine soffre di artrite precoce nell’anca interessata.